MYTHOS & LOGOS
 












MYTHOS & LOGOS 

Associazione per la diffusione della cultura

















 
Chi siamo

«Ekam sab Vipra Bhauda Vadanthi»

La verità é una, i saggi la chiamano con molti nomi.

Joseph Campbell

 

Mythos & Logos si forma da una avvertita nuova necessità di comunicare in modo chiaro le informazioni inerenti il mondo della sapienza spirituale, filosofica e mitologica e della sua coerenza con il nostro quotidiano. Il suo fondatore, Stefano Paoletti, accumula in diversi decenni di viaggi in oriente, una estesa conoscenza di molteplici correnti spirituali, modi di pensiero, concezioni filosofiche. Nei suoi viaggi incontra, come ama ripetere : “Molti più dei e santi che uomini.” Riconoscendo così nell’uomo l’origine e la fonte di tutte le divinità. Al suo rientro in Italia si accorge che la generale e diffusa percezione che si ha di queste discipline da questa parte del mondo, e’ spesso frutto di fraintendimenti originati sia da una limitata visione spirituale, sia da esigenze di ordine consumistico del nostro contesto, che rende inefficace e fuorviante, oltre che priva di sostanza e significato, la loro pratica e attuazione.

 

Come associazione culturale ci sforziamo di seguire un metodo oggettivo e comparativo fra le varie materie trattate nelle nostre ricerche, cerchiamo inoltre di individuare sia i punti di forza che quelle di insostanzialità che le tradizioni ci offrono, al fine di far prevalere i significati e i contenuti riscontrabili in una realtà oggettiva, tralasciando e spesso svelando, quelle proposizioni che alla prova dei fatti si rivelano poi carenti di contenuto e prive di utilità, se non talvolta dannose, per chi si avvicina al mondo della ricerca personale, filosofica o spirituale .

 

Nel 2010 Mythos & Logos inizia la sua attività redigendo e elaborando il materiale frutto delle ricerche ed esperienze personali di ognuno dei soggetti partecipi al progetto, organizzando incontri, corsi di meditazione, ritiri spirituali e formativi, realizzazione di filmati, doppiaggi, traduzioni di testi sacri e saggi di autori di grande spessore culturale e spirituale. Inoltre lo staff di Mythos & Logos coopera costantemente per la ricerca, elaborazione e diffusione di informazioni su temi sia umanistici che scientifici oltre alla partecipazione con altre associazioni e studi di ricerca che operano nello stesso ambito, avvalendosi di tutte quelle fonti che sono di supporto alla ricerca di una personale, coerente e nuova visione di sé e del mondo in cui si opera, per meglio conoscere, capire, comprendere, sperimentare.

 

Oggi nel nostro contesto la diffusione delle discipline spirituali e olistiche da questa parte del mondo, é sovente demandata a presunti “maestri” o “guide” che traggono la loro autorità spirituale, più da una inconsapevolezza dei loro adepti che da una propria reale conoscenza delle materie che impartiscono. Ognuno insegna ciò che sa! Incurante se la sua disciplina possa sostenere una logica proposizione o comparazione con altre similari, o un riscontro con il mondo reale.

 

A questo fenomeno vanno aggiunte altre due deleterie tendenze che spesso vengono adottate da questi “guru” o “guide spirituali” e che aggravano la loro insussistenza e inefficacia: Spesso le discipline che essi trasmettono o propongono, sono presentate in forma assolutista e dichiarate veritiere e quindi proposte come efficaci nella trasformazione di fatti materiali e situazioni spirituali. Scoprendo poi che queste incaute affermazioni,fanno parte più delle aspettative dei loro seguaci che di un serio riscontro con la realtà oggettiva.

 

Mythos & Logos cerca, con serietà e metodo di offrire attraverso i suoi canali, informazioni e indicazioni tese a vagliare e quindi suggerire nuove modalità di pensiero in accordo con il nostro mondo attuale, rinunciando e rifiutando semplicistiche e inconsistenti proposizioni “new age”; privilegiando invece una ricerca più accorta e comprovata, per arrivare a una vera comprensione e non al semplice fruizione o utilizzo. La comparazione fra diverse forme di pensiero e la loro successiva elaborazione, può fornirci una solida conoscenza che trascenda l’arroganza dei propri e altrui convincimenti e frantumi quelle barriere monoculturali che ci impediscono di riconoscere le differenze.

 

In questo modo forse riusciremo carpire e comprendere la totalità e la ineffabile bellezza del mondo che ci circonda, osservandolo esattamente così come esso é, e non vivere l’illusione di volerlo trasformare in come noi vorremmo che fosse.

 

La vera ’liberta’ é vedere le cose come esse sono.

D.T. Suzuki

RISORSE

Documentazione inerente argomenti religiosi, filosofici e spirituali
FILMATI

FILMATI

Fimati realizzati e prodotti da Mythos&Logos.

LIBRI

LIBRI

Documentii disponibili in rete e traduzioni di testi non reperibili in italiano

TRACCE AUDIO

TRACCE AUDIO

Tracce audio di conferenze e seminari di autori famosi.

ABOUT

Biografia di Stefano Paoletti

Nasce in Firenze nel 1950

Diplomato in lingua inglese, marketing, stilismo di moda e abbigliamento,

Dal 1970 Presidente della Lisetta Paoletti S.r.l., dove progetta, produce e commercializza le collezioni moda in diversi mercati dell’Europa, Asia, e America.

 Dal 1970 partecipa a mostre internazionali, coniugando ai viaggi d’affari la ricerca dei vari stili di vita e di pensiero delle popolazioni con cui stabilisce contatti d’affari e di cultura.  Legge e studia vari autori tra i quali Ananda Coomaraswami, D.T. Suzuki, Thich Nath Hanh, Alan Watts, Joseph Cambell, Fritjof Schuon, Heinrich Zimmer, Giuseppe Tucci, Levi Strauss, Julios Evola, Rene’ Guenon e testi base delle principali religioni. Iniziando in questo periodo lo studio e la pratica della meditazione consapevole.

Nel 1986 fonda lo Studio Molto, un atelier di arte concettuale in cui la moda, l’arredamento, il cibo, l’estetica vengono riproposti con nuovi canoni e sorprendenti interpretazioni. Negli stessi anni diviene presidente del Comitato Moda Italiano dell’associazione italiana pelletteria di cui  e’ anche consigliere d’amministrazione, consigliere del Mipel, mostra internazionale di pelletteria e Presidente della mostra internazionale Promopel, incarichi che ricopre per oltre un decennio e con i quali ha modo di visitare moltissimi paesi dell’Europa, Stati Uniti, Medio ed Estremo Oriente.

Grazie a questi viaggi, in special modo a quelli in India, (dove, nel 1986 viene invitato dalla Camera di Commercio Federale TDA, per tenere seminari di insegnamento sullo stilismo a: Bombay, Bangalore, Madras, Calcutta, New Delhi) in quell’occasione ha modo di visitare per esteso il continente indiano dove allaccia proficui scambi culturali.

Visita ripetutamente, per oltre un decennio, il Giappone, Cina, Taiwan, Singapore, SriLanka, Corea, perfeziona la conoscenza comparata delle varie religioni e filosofie con le quali viene a contatto, nella costante ricerca di un significato unificante che inglobi la comune origine delle varie tradizioni di pensiero, ricerca che lo porta alla teorizzazione e al conseguimento di una forma di pensiero universale che faciliti la reciproca comprensione e la pacifica convivenza fra varie culture.

Nel 1993 stabilisce la sua residenza a San Martino in Campo, una piccola frazione di 15 abitanti fra le colline del Montalbano, dove nella pace e spiritualità del luogo prosegue la ricerca di una filosofia perenne con l’approfondimento e lo studio di tematiche spirituali e filosofiche, nonché la traduzione di testi e conferenze dei maggiori maestri dello spirito, spinto dall’importanza del loro contenuto e dal desiderio di trasmettere ad altri gli insegnamenti che essi ci hanno tramandato.

Nel 2008 fonda con un gruppo di amici e collaboratori l'associazione culturale Mythos & Logos, di cui è ancor oggi presidente  e animatore.

Attualmente si dedica alla diffusione di tecniche meditative, olistiche e yogiche cercando di favorire l’autorealizzazione con lo sviluppo della conoscenza e della consapevolezza interiori.

MEDITARE

 L’Arte della Meditazione

La meditazione é fare attenzione al fatto che non siamo separati dal mondo in cui viviamo, ma bensì che ne facciamo parte e sia noi che il mondo siamo una sola cosa, unita e unica; che quello che ci circonda non é disgiunto da noi ma parte integrante del nostro essere, perché questo é l’unico ambiente possibile in cui dobbiamo e possiamo vivere.

Meditando si scopre che tutto é uno, e noi siamo parti di esso, che i nostri organi interni sono associati in una simbiosi perfetta con l’esterno; i fiumi allora diventano il nostro sistema circolatorio, l’aria i nostri polmoni, la terra un estensione del nostro corpo che deve essere amata e rispettata.

E allora tanto vale sedersi e lasciar fluire liberamente la nostra attenzione e energia all’esterno lasciando entrare il mondo dentro di noi, annullando con la comprensione, tutte quelle barriere, giudizi, opinioni, differenze, che creano sofferenze in noi e negli altri, percependo la piacevole sensazione di vivere un attimo eterno.

Scoprire che ignorare l’unione fra se stesso e l’altro può divenire paura di vivere, ed accorgersi che non avvertire l’unità di ciò che esiste, genera la paura della morte.

Se non ascolti la tua voce interiore, non ascolti la tua propria saggezza e il tuo proprio amore.

Per stare bene con te stesso e con gli altri siediti, respira, ascolta, trova la tua pace, scopri che é sempre stata lì, in attesa che tu te ne accorgessi, e poi portala per sempre con te nella vita di tutti i giorni.

Ricordati che l’universo usa la tua attenzione per scoprire che esiste; sei tu che dai significato a quello che percepisci. La materia si anima quando tu la osservi.

Crea un mondo migliore.
Medita.

 

 

La Meditazione Consapevole

Non quello che dovrebbe essere, ma ciò che é.

Meditazione Consapevole é la corretta traduzione in italiano del termine inglese: “Mindfulness Meditation” o del concetto: “Vipassana” con cui si intende la meditazione concepita dal Buddha storico Sakyamuni nel V sec. a. C. Grazie ad essa, il Beato ottenne la sua illuminazione, che ha reso possibile e accessibile ai suoi praticanti la liberazione dalla sofferenza e dalla catena del samsara (il ciclo di nascita e morte). A differenza di altri tipi di meditazione, che solitamente interpongono un oggetto su cui posare la nostra attenzione, (mudra, mantra, movimenti del corpo, invocazioni, preghiere, visualizzazioni, respirazioni insolite o forzate), la meditazione consapevole richiede invece di osservare il nostro consueto modo di respirare.

Facendo attenzione a ciò che accade qui e adesso, sospendendo qualunque giudizio, semplicemente osservando quello che veramente accade e non quello che vorremmo che avvenga.In questo modo ci liberiamo dalle nostre illusioni, proiezioni, speranze, aspettative, rimpianti, e otteniamo una chiara visione di noi stessi, di quello che realmente siamo e del mondo così com’é. Scoprendo la sua vera bellezza e unicità, al di là delle nostre costruzioni mentali o illusioni indotte.

Qui si rompe il vetro su cui abbiamo dipinto il cielo o il paradiso, la nostra vita futura e immaginaria, e iniziamo invece ad osservare il cielo e la nostra vita, così come essi sono in realtà. Essi ci appaiono allora, improvvisamente veri, stupendi, infiniti, meravigliosi, reali.

Con la meditazione consapevole ci poniamo al di là delle illusioni, dei sogni o autoipnosi generate da simboli, autoconvincimenti, false interpretazioni e iniziamo a vivere la nostra vera vita. Assumendoci le nostre responsabilità e non demandandole a qualche preghiera, divinità, oracolo, rituale, dogma, aspettativa.

Con questo tipo di meditazione si impara a crescere, a diventare adulti, a vivere la nostra vita con responsabilità e onestà, non come un sogno, un'illusione o una interpretazione di altri. Inoltre, con la meditazione consapevole si scopre che la felicità non é l’accumulo infinito di cose sempre migliori, ma é generata dal modo in cui noi ci poniamo verso le cose, e non dalle cose stesse.

La meditazione ci fa guarire dalla malattia del possesso che provoca infelicità, e ci porta a pensare a come possiamo cambiare interiormente per ottenere una qualità migliore di vita anche all’esterno per condividerla con gli altri.

La meditazione é fare attenzione che noi non siamo separati dal mondo in cui viviamo, ma bensì che ne facciamo parte, e sia noi che il mondo, siamo una sola cosa, unita e unica. Che quello che ci circonda non è disgiunto da noi ma parte integrante del nostro essere, perché questo é l’unico ambiente possibile in cui dobbiamo e possiamo vivere.

Meditando si scopre, che tutto é uno, e noi siamo parti di esso, che i nostri organi interni sono associati in una simbiosi perfetta con l’esterno; i fiumi allora diventano il nostro sistema circolatorio, l’aria i nostri polmoni, la terra un estensione del nostro corpo che deve essere amata e rispettata. 

E allora tanto vale sedersi e lasciare fluire liberamente la nostra attenzione e energia, lasciando entrare il mondo dentro di noi, annullando con la comprensione, tutte quelle barriere, giudizi, opinioni, differenze, che creano sofferenze in noi e negli altri, percependo la piacevole sensazione di vivere un attimo eterno.

Scoprire che ignorare l’unione fra se stesso e l’altro può divenire paura di vivere, ed accorgersi che non avvertire l’unita’ di ciò che esiste, genera la paura della morte.Se non ascolti la tua voce interiore, non ascolti la tua propria saggezza e il tuo proprio amore.

Per stare bene con te stesso e con gli altri siediti, respira, ascolta, trova la tua pace, scopri che é sempre stata lì, in attesa che tu te ne accorgessi, e poi portala per sempre con te nella vita di tutti i giorni. Ricordati che l’universo usa la tua attenzione per scoprire che esso esiste.

Sei tu che dai significato a quello che percepisci. 
La materia si anima quando tu la osservi.

 Crea un mondo migliore.
 Medita.

CONTATTI

Compila il form sottostante per inviarci la tua richiesta. (I campi con l'asterisco sono obbligatori).

BLOG

Il nostro blog è attivo sulla piattaforma social Facebook. Il gruppo Mythos@Logos@Real è aperto e i posts sono visibili da parte di chiunque.
Se volete partecipare alle discussioni, commentare i post e proporre argomenti, leggete il codice di comportamento ed iscrivetevi.

Newsletter

{subscription_form_1}